Il gruppo di lavoro

Il gruppo di lavoro "Advocacy della biblioteca scolastica" si confronterà, sotto la guida di un coordinatore, durante tre o quattro incontri virtuali per definire in maniera partecipata e condivisa il programma della relativa sessione che si terrà il 30 marzo 2023 al Palazzo delle Stelline di Milano. Il gruppo è aperto a tutti gli insegnanti e bibliotecari che vorranno partecipare, fino a un numero massimo di 15 persone. 

Le candidature sono aperte fino al 23 ottobre 2022, per la selezione si terrà conto dell'ordine cronologico di invio.

Di seguito un abstract che definisce il tema e il modulo per la candidatura.

Advocacy della biblioteca scolastica

La biblioteca scolastica aiuta gli studenti a leggere, crea le condizioni migliori per amare la lettura e l'apprendimento, contribuisce direttamente al loro successo scolastico, il quale, a sua volta, consente agli studenti di partecipare costruttivamente alla comunità di appartenenza e più ampiamente, in prospettiva, alla società. La biblioteca scolastica, quando di "qualità", fa una differenza notevole per percorso di apprendimento e di formazione integrale della persona. Ma la biblioteca scolastica va promossa, proposta, fatta conoscere. Chi vi è addetto lo sa bene e, se preparato, dedicato e motivato, ha la credibilità, la capacità di comunicazione e persuasione e, soprattutto, dovrebbe disporre dei dati che provano l’efficacia della biblioteca scolastica. Per raggiungere efficacemente i vari “stakeholder” nella scuola e nel territorio (e oltre) serve una “advocacy” che non può essere improvvisata, ma, come si vedrà nel laboratorio, va progettata accuratamente per essere valida.